Manipolazione

Come avviene la manipolazione

Distinguiamo tecniche e l'uso che se ne fa per manipolare le menti.

Si intende il comportamento, contrario a una certa etica, che tende a indurre una persona a fare o credere a qualche cosa indipendentemente dalla sua volontà, quindi simile al plagio, chi manipola lo fa generalmente onde strumentalizzare qualcuno ai propri fini. Le forme sottili di manipolazione sono onnipresenti e vanno dall'educazione alla pubblicità, con propositi talora filantropici o edificanti.

E' ormai noto che i manipolatori mentali si servono di tecniche psicologiche subdole e sofisticate, dall'ipnosi all'illusionismo, dal cinema alla pubblicità, dall'indottrinamento religioso alla propaganda politica e al costume, dalle truffe ordinarie alle truffe psichiche, cioè quelle effettuate da sedicenti maghi e veggenti, alla psicoterapia e alle tecniche di vendita avanzate con utilizzo di processi di comunicazione per influenzare o persuadere..

Il plagio non avviene solo nelle sette organizzate, può verificarsi anche in un piccolo gruppo, nella coppia, o addirittura in famiglia e nella scuola.

Tre aspetti determinano la manipolazione mentale, controllo del comportamento, controllo dei pensieri e controllo

delle emozioni. Ogni componente influenza profondamente le altre: modificandone una anche le altre tenderanno a cambiare. Se si riesce a cambiarle tutte e tre, l'individuo sarà spazzato via. Rif. Releasing the Bonds.

Controllo del comportamento

La prima componenente è ciò che regola il controllo del contesto di vita in cui l'individuo si trova, vale a dire dove abita, quali vestiti indossa, che cibo mangia, quanto dorme, il suo lavoro, le abitudini e le altre attività. A volte l'individuo viene reso dipendente dal punto di vista finanziario cosicché la sua facoltà di scelta si restringe e diventa schiavo. L'individualismo è disincentivato.

Controllo del pensiero

La seconda importante componente del controllo mentale, prevede l'indottrinamento degli individui in maniera così pervasiva da far loro interiorizzare la dottrina di gruppi, di religioni, di filosofie e istituzioni di vario genere. La dottrina genera genera l'idea di poter risolvere tutti i problemi e a tutte le situazioni. Un altro aspetto importante del controllo del pensiero conduce i soggetti a bloccare e respingere qualsivoglia informazione critica.

Controllo delle emozioni

La terza componente del controllo mentale, mira a manipolare e limitare la sfera dei sentimenti. Sensi di colpa e paura sono gli strumenti impiegati per tenere le persone sotto controllo. Il senso di colpa è una delle più importanti leve emozional capace di indurre accondiscendenza e l'individuo non è consapevole che i sensi di colpa e le paure vengono usati al fine di controllarlo. La tecnica più potente per il controllo emozionale è l'induzione di fobie, vergogna, paura, sensi di colpa per ottienere il pieno controllo del comportamento, dei pensieri e delle emozioni.

 

 

 

ILSALVADENARO.com

QoinPro.com: Free Bitcoins every 24 hours

La manipolazione mentale.

Quello che pensiamo e crediamo ci dà certezza di essere liberi, ma non è così!

La verià è un'altra: non siamo veramente liberi ... perchè?

 

Viviamo nel tempo della manipolazione e del " Controllo Mentale delle Masse " e poco importa se lo sappiamo o no, che ci interessi o no, che ce ne vogliamo occupare o no...

 

Siamo immersi totalmente nel mare della "Comunicazione Manipolata".

Il controllo dell'informazione

Giornali, riviste, televisione, radio e disinformazione

 

Il controllo dell'informazione è l'ultima componente del controllo mentale. L'informazione è il carburante che usiamo per il buon funzionamento della nostra mente. Se a una persona viene negata l'informazione necessaria a formulare giudizi fondati, non sarà più in grado di formarsi opinioni proprie.

Le persone rimangono intrappolate perché viene loro negato l'accesso a informazioni di carattere critico, ma anche perché vengono a mancare quegli appropriati meccanismi interni che servono a elaborarle. Il controllo dell'informazione avviene a tutti i livelli relazionali. Non sono permesse conversazioni critiche nei confronti dei capi e delle organizzazioni o istituzioni.

Comportamento e pensiero, emozioni e infine informazioni, ogni forma di controllo ha grande potere sulla mente umana. Insieme formano una rete che può manipolare anche le persone più forti.

Chi controlla giornali, riviste, televisione o radio ha un potere enorme di distrazione e disinformazione.

 

L'individuo crede di prendere decisioni autonome quando in realtà è socialmente influenzato a disinserire la mente critica e la capacità di prendere decisioni indipendenti.

 

Continua a leggere...

Approfondisci, Manipolazione

 

"L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva; la storia insegna, ma non ha scolari."

 

Antonio Gramsci, su L'Ordine Nuovo, 1921

 

 

Scarica il Rapporto

 

Sistema Monetario

se lo conosci ti salvi!

Informazioni per agire e proteggere il tuo denaro

 

I libri di scuola non ci dicono tutto!