Istituzioni

ILSALVADENARO.com

Ebook & Ebook Gratis
Oltre 400 Ebook di Formazione, Scarica per PC, iPad e eReader in 60 secondi
Legge di Attrazione
Trasformare i Tuoi Sogni in Obiettivi Concreti
Lettura Veloce
Triplicare la tua velocità di lettura e sviluppare la memoria
EBOOK

Istituzioni monetarie

"Se gli americani permetteranno alle banche di controllare l'emissione del loro denaro, le banche e le corporazioni che vi cresceranno intorno priveranno le persone di tutte le loro proprietà, fino a che

i loro figli non si ritroveranno senza una casa, nella terra che i loro padri avevano occupato"

Thomas Jefferson

 

Le pricipali Banche Centrali Bce e Fed controllano il sistema monetario e l'emissione di Euro e Dollari.

Analizziamo chi sono i partecipanti al capitale della Bce e della Fed. Vediamo inoltre chi partecipa al controllo dalla Banca d'Italia.

E' evidente che le banche centrali sono private e non pubbliche come ci vorrebbero far credere.

La Banca d'Italia

E' privata difficile contraddirlo.

Nel sito ufficiale essa si descrive istituto di diritto pubblico art. 1 comm.1.

VECCHIO Art. 3 dello Statuto

Il capitale della Banca d'Italia è di 156.000 euro rappresentato da quote di partecipazione di 0,52 euro ciascuna. Le dette quote sono nominative e non possono essere possedute se non da:

a- Casse di risparmio;

b- Istituti di credito di diritto pubblico e Banche di interesse nazionale;

c- Società per azioni esercenti attività bancaria risultanti dalle operazioni

di cui all'art. 1 del decreto legislativo 20.11.1990, n. 356;

d- Istituti di previdenza e Istituti di assicurazione.

Le quote di partecipazione possono essere cedute, previo consenso del Consiglio superiore, solamente da uno ad altro ente compreso nelle categorie indicate nel comma precedente.

In ogni caso dovrà essere assicurata la permanenza della partecipazione maggioritaria al capitale della Banca da parte di enti pubblici o di società la cui maggioranza delle azioni con diritto di voto sia posseduta da enti pubblici. Questa parte verrà cancellata con la modifica del 2006

 

NUOVO Art. 3 delo Statuto - Sabato 16 Dicembre 2006

Il capitale della Banca d'Italia è di 156.000 euro ed è suddiviso in quote di partecipazione nominative di 0,52 euro ciascuna, la cui titolarità è disciplinata dalla legge.

Il trasferimento delle quote avviene, su proposta del Direttorio, solo previo consenso del Consiglio superiore, nel rispetto dell'autonomia e dell'indipendenza dell'Istituto e della equilibrata distribuzione delle quote.

 

Con D.P.R. del 12 dicembre 2006 viene modificato l'articolo 3 dello Statuto, il decreto è firmato dal presidente del Consiglio Romano Prodi, dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dal ministro dell'Economia Tommaso Padoa Schioppa.

Con questa modifica è stata eliminata l'ultima norma che prevedeva la presenza dello stato in Bankitalia

Perchè il governo Prodi, di centrosinistra ha modificato l'articolo 3 dello statuto di Banca d'Italia?

Ne periodo di privatizzazioni andava privatizzato anche questo " Istituto di diritto pubblico" che di pubblico conserva solo la dicitura.

 

Il d.lgs 10 marzo 1998 n. 43 sottrasse la Banca d'Italia dalla gestione da parte del governo italiano, sancendo l'appartenenza della stessa al sistema europeo delle banche centrali. Da questa data quindi la quantità di moneta circolante viene decisa in autonomia dalla Banca centrale.

 

Nel documento aggiornato al 30 maggio 2012 troviamo che le quote di maggioranza della Banca d’Italia sono in mano a Unicredit, Intesa San Paolo e Generali e il resto del capitale è di proprietà di altre Banche private e Società assicurative per il 94,33%. Gli unici Enti pubblici INPS ed INAIL partecipano con quote minoritarie pari al 5,67%.

 

Inoltre vi partecipano anche banche e società straniere: Gruppo Bnp Paribas e Credit Agricole attraverso le loro controllate italiane, Allianz.

 

http://www.bancaditalia.it/bancaditalia/funzgov/gov/partecipanti/Partecipanti.pdf

 

"La composizione della Banca d’Italia è una "illegittimità costituzionale" pazzesca."

Paolo Franceschetti

 

Inoltre la Banca d’Italia ha il compito di vigilare sulle banche commerciali.

In realtà le banche commerciali sono proprietarie della Banca d’Italia, come possono controllare se stesse?

 

Credo sia chiarissimo che la banca d'Italia è privata.

Special Pack

La Bce la Fed

Pubbliche o private?

Come per la Banca d'Italia anche Bce e Fed sono private.

Partiamo dalla Bce:

i suoi proprietari sono: la Banca d’Italia, la Banca di Germania, la Banca di Francia, in pratica tutte le Banche Centrali dei Paesi dell’Unione Europea e inoltre banche private che non hanno aderito all’Euro, Bank of England, Sveriges Riksbank, Danmarks Nationalbank.

La Banca d’Italia detiene attualmente una quota del 14% circa.

Se le banche che la controllano sono in maggior parte private è evidente che la Bce non è pubblica o soggetta al controllo dei governi degli Stati facenti parte dell'Unione Europea.

Infatti leggendo nel sito delle Bce riguardo al controllo dei governi riporta parlando di "Indipendenza politica".

L’indipendenza della BCE favorisce il mantenimento della stabilità dei prezzi. Ciò trova conferma in analisi teoriche e riscontri empirici di ampia portata riguardo all’indipendenza delle banche centrali.

L’indipendenza della BCE è sancita dal Trattato e dallo Statuto nel quadro istituzionale della politica monetaria unica.

Implicazioni pratiche: né la BCE, né le BCN, né i membri dei rispettivi organi decisionali possono sollecitare o accettare istruzioni dalle istituzioni o dagli organi dell’Unione europea, dai governi degli Stati membri o da qualsiasi altro organismo.

Le istituzioni e gli organi dell’UE nonché i governi degli Stati membri sono tenuti a rispettare tale principio e a non cercare di influenzare i membri degli organi decisionali della BCE (articolo 130 del Trattato)".

 

Inoltre per garantire maggiore indipendenza nel Trattato di Maastricht hanno pensato anche al protocollo sui privilegi e sulle immunità delle Comunità europee:

CONSIDERANDO che, conformemente all'articolo 40 dello statuto del Sistema europeo di Banche centrali e della Banca centrale europea nonché conformemente all'articolo 21 dello statuto dell'Istituto monetario europeo, la Banca centrale europea e l'Istituto monetario europeo beneficiano sul territorio degli Stati membri dei privilegi e delle immunità necessari all'assolvimento dei loro compiti, HANNO CONVENUTO le disposizioni seguenti, che sono allegate al trattato che istituisce la Comunità europea:

Articolo unico. Al protocollo sui privilegi e sulle immunità delle Comunità europee, allegato al trattato che istituisce un Consiglio unico e una Commissione unica delle Comunità europee, sono aggiunte le seguenti disposizioni:

«Articolo 23

Il presente protocollo si applica anche alla Banca centrale europea, ai membri dei suoi organi e al suo personale, senza pregiudizio delle disposizioni del protocollo sullo statuto del Sistema europeo di Banche centrali e della Banca centrale europea. La Banca centrale europea sarà, inoltre, esente da qualsiasi forma fiscale e parafiscale al momento degli aumenti del suo capitale, nonché dalle varie formalità che tali operazioni potranno comportare nello Stato in cui ha la propria sede. L'attività della Banca e dei suoi organi svolgentesi secondo le condizioni dello statuto del Sistema europeo di Banche centrali e della Banca centrale europea, non darà luogo all'applicazione di tasse sulla cifra d'affari.

Le disposizioni di cui sopra si applicano altresì all'Istituto monetario europeo. Il suo scioglimento e la sua liquidazione non comporteranno alcuna imposizione fiscale».

Come indipendenza non è male vero?

C'è molto di più ma in questo momento andiamo ma vede come funziona dall'altra parte dell'oceano.

 

La FED

I suoi proprietari sono: Rothschild Bank of London, Warburg Bank of Hamburg, Rothschild Bank of Berlin, Lehman Brothers of New York, Lazard Brothers of Paris, Kuhn Loeb Bank of New York, Israel Moses Seif Banks of Israel, Goldman Sachs of New York, Warburg Bank of Amsterdam, Chase Manhattan Bank of New York.

 

"Dividendo gli elettori attraverso il sistema dei partiti politici, possiamo far spendere le loro energie per lottare su questioni insignificanti. Di conseguenza, agendo prudentemente abbiamo la possibilità di portare a termine con successo tutto ciò che è stato pianificato bene."

USA Bankers Magazine, 25 agosto 1924

 

Come ha fatto la Fed ad acquisite tutto questo potere?

Nel Federal Act del 1913 fatto approvare in tutta fretta e di nascosto in data 23 dicembre 1913 il governo ha ceduto il potere di emettere moneta alla Fed.

La Fed viene considerata una banca centrale indipendente perché le sue decisioni non sono ratificate da alcun organo del potere esecutivo o legislativo.

E' inoltre esentata dal pagare le tasse federali come la Bce.

Trascuriamo per dovere di brevità la storia antecendente alla grande depressione del 1929.

in quel perido di crisi la Fed acquisì banche sull'orlo del fallimento a prezzi più bassi del loro valore reale e ingrandì il suo potere economico. Con l'appoggio dell'allora presidente F.D. Roosevelt nel 1933 rastrellò tutto l'oro in circolazione obbligando anche i privati cittadini a consegnare l'oro detenuto personalmente e per chi si rifiutava erano previsti 10 anni di carcere.

 

Potrete approfondire e leggere nel dettaglio al seguente link, tratto da Altrainformazione:

Nessuno ha fatto più di Louis T. McFadden, che era presidente del Comitato House Banking negli anni ’30, per denunciare il potere della FED. Descrivendo la FED, sottolineò nei registri del Congresso, pagine 1295 e 1296 del 10 giugno 1932:

“Signor Presidente, in questo paese abbiamo una delle più corrotte istituzioni che il mondo abbia mai conosciuto. Mi riferisco al Federal Reserve Board, un comitato governativo, ha truffato il Governo e il popolo degli Stati Uniti di abbastanza soldi per appianare il debito nazionale. La depredazione e le iniquità del Federal Reserve Board e delle banche della Federal Reserve sono costate a questo paese abbastanza soldi da pagare il debito nazionale molte volte. Questa istituzione malvagia ha impoverito e rovinato il popolo degli Stati Uniti; ha fatto bancarotta ed ha praticamente mandato in bancarotta il nostro Governo. Ha fatto ciò attraverso la cattiva amministrazione e le pratiche corrotte degli avvoltoi che la controllano.”

 

http://www.altrainformazione.it/wp/jf-kennedy-contro-la-federal-reserve/

 

Tra l'altro il documento della Fed chiamato "Modern Money Mechanics" introduce il meccanismo monetario moderno basato sulla riserva frazionata che è stato adottato in passato dalla banca d'Italie ed oggi dalla Bce.

 

Cerca tutte le informazioni per approfondire e avrai tante risposte che faranno chiara luce sulle ombre del sistema bancario mondiale.

 

Il sistema di controllo internazionale vedi qui....

https://www.youtube.com/watch?v=5LQhLCkHEV8

 

Continua a leggere...

 

 

Approfondisci Economia
QoinPro.com: Free Bitcoins every 24 hours
Tutto su economia e finanza. 100 libri per Te

 

“Credo sinceramente che le istituzioni bancarie siano

più pericolose

per le nostre libertà

degli eserciti nemici

schierati.

Il potere di emissione dovrebbe essere sottratto alle banche

e restituito al popolo,

al quale giustamente appartiene.”

 

Thomas Jefferson

 

Scarica il Rapporto

 

Sistema Monetario

se lo conosci ti salvi!

Informazioni per agire e proteggere il tuo denaro

 

QoinPro.com: Free Bitcoins every 24 hours

Copia ordine esecutivo del 1 maggio 1933

firmato dal presidente F. D. Roosevelt

Banconote Usa convertibili in Oro 1922

 

Banconote Usa convertibili in Oro 1928

 

Banconote FED = In God we trust

 

 

 

 

Freeperclick Rendita (pagina di vendita)

I libri di scuola non ci dicono tutto!