Signoraggio

ILSALVADENARO.com

QoinPro.com: Free Bitcoins every 24 hours

Signoraggio,riserva frazionata

 

“Se gli Americani consentiranno mai a banche private di emettere il proprio denaro, prima con l'inflazione e poi con la deflazione, le banche e le grandi imprese che ne cresceranno attorno, priveranno la gente delle loro proprietà finché i loro figli si sveglieranno senza tetto nel continente conquistato dai loro padri. Il potere di emissione va tolto via dalle banche e restituito al popolo,

al quale esso appartiene propriamente.”

Thomas Jefferson 1776

 

Il sistema bancario attuale è basato su una truffa ignobile e disumana. Questa truffa è il “signoraggio” e la “riserva frazionaria”.

 

Riserva Frazionaria

Avere in banca soldi che non ci sono

La riserva frazionaria è la percentuale dei depositi bancari che per legge la banca è tenuta a detenere sotto forma di contanti o di attività facilmente liquidabili.

Tale riserva è l'insieme delle poste contabili che, in percentuale rispetto ai depositi, un istituto di credito non può erogare.

La banca deve possedere una contropartita in contante di ogni passività, per un valore che oggi è compreso tra 0 e 2 punti percentuali come stabilito dall'articolo 4 del regolamento 1745/2003 della BCE. Quindi se la riserva è il 2%, ogni 100 euro di depositi la banca deve tenere 2 euro in attività liquide o facilmente liquidabili, che sono indispensabili per tenere nelle filiali il contante necessario ai prelievi ordinari dei correntisti .

Con un esempio concreto capiremo meglio.

Se un cittadino versa presso la sua banca locale 100€ la banca locale tratterà presso le sue casse 2€ e i restanti 98€ li verserà alla Banca Centrale Nazionale,Bcn, infatti prova ad andare in banca per fare un prelievo importante, ti dicono che bisogna prenotare e aspettare , magari anche il giorno dopo, questo perchè che la banca locale richiede le banconote alla Bcn.

I soldi che noi versiamo vengono pertanto depositati presso la Banca d'Italia Spa e sono destinati al "Conto riserve" per acquistare ad esempio Titoli di stato. In questo modo la Bcn da soldi allo Stato in cambio del Debito Pubblico usando soldi dei cittadini. Quindi con i nostri 100€ la Bcn acquista 98€ di Titoli di Stato e la Banca locale è autorizzata a prestare 100€ ad altri correntisti al tasso che decide, per esempio 10%. Tali prestiti vengono effettuati scrivendo numeri sui sistemi che gestiscono i conticorrenti. Questo è denaro creato dal nulla.

Se poi il correntista che ha ricevuto il prestito porta i 100€ in un'altra banca, questa fa la stessa cosa che abbimo appena descritto.

Si crea altro denaro dal nulla e .... avanti così.

La riserva frazionaria è un moltiplicatore che consente l'espansione del credito. In un sistema a riserva frazionaria diversa dal 100% il sistema bancario può accreditare del denaro in quantità superiori ai depositi che ha.

Come spiegato efficacemente dal Nobel Paul Samuelson, a fronte di un nuovo deposito, una banca può concedere un prestito aggiuntivo per un ammontare massimo pari al nuovo deposito meno la somma trattenuta sotto forma di riserva a qualsiasi titolo.

Chi ottiene il prestito spende la somma ricevuta, che prima o poi viene depositata presso un'altra banca da chi la riceve in pagamento.

La banca a sua volta agirà come la prima, trattenendo una quota della moneta sotto forma di riserva e prestando il resto. Il meccanismo continua fino a quando non ci sono più nuovi prestiti e nuovi depositi.

La somma di tutti i prestiti effettuati da più banche generati da un primo nuovo deposito risulterà un multiplo del primo deposito. Allo stesso modo la somma di tutti i depositi sarà un multiplo del deposito iniziale.

Risulta evidente che la somma totale dei depositi sarà garantita in termini di liquidità, dal solo deposito iniziale.

Questo significa, per fare un esempio, che a fronte di una percentuale di riserva pari al 2%, il sistema bancario, può arrivare a prestare fino a 50 volte tanto.

Conseguentemente aumentano anche i depositi presso il sistema bancario. http://it.wikipedia.org/wiki/Riserva_frazionaria

 

Quando noi restituiamo alla banca il capitale ricevuto in prestito e gli interessi versiamo soldi veri frutto del nostro sudore e del lavoro.

 

Immagina quanti soldi creano dal nulla se versiamo gli stipendi e altri depositi per cifre più grandi dei 100€ dell'esempio fatto prima...

E' come avere dei soldi depositati che non ci sono.

Cosa succederebbe se tutti andassimo in banca a ritirare i nostri depositi?

Le esperienze dell'Argentina e di Cipro sono un recente ricordo , ma nella stroria questi eventi sono avvenuti più volte, diciamo ciclicamente per molti casi.

 

Sappiamo che i cicli storici delle crisi si ripetono è molto probabile che situazioni come queste siano altrettanto verosimili.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Signoraggio

Esiste o non esiste?

Problema

•Tutti i politici eletti alla guida della Nazione hanno sempre indebitato lo Stato chiedendo denaro in prestito ad una ristretta cerchia di banchieri privati;

•Questi banchieri internazionali creano il denaro dal nulla e senza nessuna contropartita, semplicemente stampandolo;

•Gran parte delle tasse versate dal cittadino servono a pagare gli interessi su quel debito inestinguibile, eterno, costituito da carta straccia.

 

Domanda:

1.Perché lo Stato non si stampa da solo i soldi?

2.Perché conia le monete metalliche ma non stampa le banconote?

3.Perché emette Obbligazioni invece che stampare moneta esente da interesse?

4.[ex] Perché non esiste un elenco ufficiale dei proprietari della Banca d'Italia S.p.A.?

5.Perché, dal 10 AGO 1893, l'elenco dei soci di Bankitalia S.p.A. è stato reso disponibile solo il 20 SET 2005?

6.Perché il Senato della Repubblica nei suoi verbali riporta «omissis» quando arriva ad elencare tali partecipanti?

7.La Banca ha il monopolio della creazione ed emissione della moneta. Essa crea 100, presta 100 e pretende una restituzione di 100 + 5 di interesse: lo Stato dove prende quel +5 [che non esiste]?

(Tratto da ILSIGNORAGGIO - Sandro Pascucci http://www.signoraggio.com/index_ilproblema.html)

 

Vediamo insieme come funziona e chi ne sono i beneficiari.

Come abbiamo detto nelle pagine precedenti la BCE e la FED possono per legge stampare le banconote Euro e Dollari.

Come sempre per brevità non accenniamo alle vicende storiche passate che hanno portato alla nascita delle banche e alla riserva frazionaria e parliamo direttamente dalla BCE. La BCE ancora oggi guadagna il 3% del indicato sulla facciata delle monete, ad esempio 100€, per ogni moneta stampata e distribuita. Prova ora ad immaginare i miliardi di euro che vengono immessi nel mercato europeo e vedrai di quanti soldi parliamo. Ma non è solo questo. Le banche centrali con le scusanti di tenere sotto controllo l'inflazione e regolamentare i mercati monetari hanno obbligato gli Stati a privatizzare la gestione della loro moneta. Così queste banche private si sono appropriate dell'emissione della moneta e del controllo dell’inflazione e delle economie, sottraendo di fatto ai cittadini la sovranità popolare e democratica insieme alla sovranità monetaria.La realtà e che a fronte dell'emissione di nuove banconote con l'acquisto di Titoli di Stato le Banche centrali prestano i soldi al valore nominale.

Se la Bce stampa di 100€, per contratto la BCE ne ricava 3€.

Quindi il “signoraggio” equivale al 3%. Ma se li presta ad uno Stato cosa succede?

Lo Stato deve ridare indietro alla BCE i 100€ più i 3€ derivanti dal contratto di stampa e distribuzione.

Quindi il signoraggio bancario è di 100€ + 3€ – 30cents. Il vero costo delle banconote è di 30 centesimi.

Questa è una truffa a tutti gli effetti.

Lo stato deve restituire il prestito capitale più gli interessi avuto dalle BANCHE PRIVATE attraverso la raccolta delle tasse dai propri cittadini.

 

Alcuni contestano queste teorie, ma la stessa Bce lo ammette tranquillamente ed è scritto chiaro nel regolamento.

 

"L'esercizio delle funzioni di politica monetaria genera un reddito monetario denominato "reddito da signoraggio". Conformemente allo Statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea, tale reddito, generato nell'area dell'euro, viene accentrato e ripartito tra le BCN in proporzione alle quote versate di capitale della BCE."

Questo è quanto possiamo leggere nel comunicato stampa presente sul sito della Banca Centrale Europea.

http://www.ecb.europa.eu/press/pr/date/2001/html/pr011206_1.it.html

 

Il ritorno economico del signoraggio, che è la differenza tra costo di produzione e valore nominale di una banconota, è trascurabile rispetto alla possibilità delle Banche centrali di emettere moneta in quantità ILLIMITATA.

 

Draghi ha detto che la Banca centrale europea fornirà liquidità illimitata alla banche “fino alla fine del 2012″ ed ha annunciato aste a tre mesi illimitate e tasso fisso per tutto 2012 e fino al 15 gennaio del 2013.

Bernanke, governatore della Federal Reserve, il 22 novembre 2002 disse:

" Il governo degli Stati Uniti possiede una tecnologia per la stampa delle banconote [...], che consente di produrre tutti i dollari che si vogliono assolutamente senza costi..."

Questa tecnologia appartiene alla Fed ma anche alla Bce.

 

Continua a leggere...

 

 

Approfondisci Economia
Tutto su economia e finanza. 100 libri per Te

 

"E' un bene che

il popolo

non comprenda

il funzionamento

del nostro sistema bancario e monetario, perchè se accadesse

credo che scoppierebbe

una rivoluzione

prima di domani mattina"

 

Henry Ford

 

Scarica il Rapporto

 

Sistema Monetario

se lo conosci ti salvi!

Informazioni per agire e proteggere il tuo denaro

 

ContanteLibero.it
Freeprclick Super Traffico: (Pagina di Vendita)
Seo Speed Service (squeeze)

I libri di scuola non ci dicono tutto!